skip to Main Content

CONSEGNE

Una performance da coprifuoco

Ma ci sarà stato da qualche parte, in tutta la storia delle consegne a domicilio,
un corriere che abbia mai consegnato qualcosa di essenziale?
E che cos’è l’essenziale? Che cos’è essenziale per te?

Uno spettacolo di Kepler-452
Un progetto di Enrico Baraldi, Nicola Borghesi, Riccardo Tabilio

In sella il Collettivo Lunazione
Con Cecilia Lupoli

Adattamento site-specific: Eduardo Di Pietro
Organizzazione: Martina Di Leva
Coordinamento tecnico: Tommaso Vitiello
Ufficio stampa: Gabriella Galbiati
Comunicazione: Rosa Lo Monte
Disegno sonoro e concept grafico: Riccardo Tabilio
Video credits: Marco Montecatino
In collaborazione con: Pastificio Artigianale Leonessa

SCHEDA ARTISTICA

Un corriere si sposta nella città, per effettuare la sua consegna: sulle spalle ha un cubo colorato, corre nel vento e nella pioggia, attraversando la notte desolata. Lo spettatore – o più spettatori che abitano allo stesso indirizzo – segue sulla piattaforma Zoom il percorso-performance che condurrà il rider a bussare proprio alla sua porta, per un incontro finale.

Consegne è un’azione artistica corsara, assurda, economicamente insostenibile. È un incontro improbabile in un momento impensabile tra un attore travestito da rider e uno spettatore travestito da destinatario, che tentano ostinatamente di capirsi in una città deserta e buia.

Alessandro Toppi, La Repubblica Napoli

Così avvenendo Consegne diventa la prima (e al momento unica) esperienza teatrale in grado di riproporre una compresenza corporea non totalmente mediata da uno schermo. Non solo: testimonia la capacità che il teatro ha di camuffare la propria forma, e la propria sostanza, adattandole alle mutate condizioni del reale, ne dimostra l’ostinazione – o meglio: l’incapacità di arrendersi all’inesistenza – riaffermando nel contempo il grumo irrinunciabile di quest’arte ovvero la messa in relazione, emozionale ed epidermica, che avviene tra un essere umano e un altro essere umano.

Back To Top